Chi inizia a praticare il salto con la corda, deve fare i conti con la propria forma fisica. Se si tratta di una persona allenata e ha già imparato a saltare la corda, il livello dal quale partire è quello intermedio. In questo caso la corda migliore da utilizzare è quella in nylon, nè troppo elastica nè troppo rigida.

Molti dicono che imparare a saltare la corda equivale ad andare in bicicletta: una volta imparato, non si scorda più. Più ci si allena con la corda, più si prende confidenza con l’attrezzo e maggiore saranno i risultati ma è bene iniziare dal principio e soprattutto essere costanti nell’allenamento per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Oltre a tonificare il corpo e bruciare le calorie, il salto con la corda insegna ad essere più coordinati nei movimenti, più reattivi e più resistenti dal punto di vista muscolare.

I muscoli che lavorano mentre si salta la corda sono moltissimi: da quelli delle gambe, alle braccia senza dimenticare gli addominali e i fianchi. Tutto il corpo lavora correttamente mentre si pratica questo esercizio.

Salto Incrociato

Gli esercizi che si possono praticare sono numerosi, ma per iniziare da un livello intermedio l’ideale è il salto incrociato che rappresenta una variante del classico salto a piedi uniti. Durante questo esercizio è necessario far passare la testa sopra la corda e saltare. Durante la rotazione successiva, quando le braccia sono davanti al corpo, devono incrociarsi e bisogna saltare all’interno del cerchio che si forma. Successivamente, le braccia si devono riportare lateralmente e continuare l’esercizio a ripetizione.

Ci sono poi altri salti che si possono fare con la corda per migliorare la propria affinità con l’attrezzo e introdurre una routine giornaliera efficace.

Salto a piedi alternati

Questo salto è usato soprattutto dai pugili che hanno bisogno di riscaldarsi per un tempo maggiore. Se vuoi usare la corda per fare riscaldamento prima d’iniziare l’allenamento vero e proprio allora prova con il salto alternato. È l’unico modo per mantenere un allenamento continuo per 30 minuti consecutivi senza stancarti troppo. Basta saltellare da un piede all’altro invece che a piedi uniti.

Saltare su un piede solo

Se hai polpacci deboli e vuoi rinforzarli il modo migliore è quello di allenarli saltando la corda con un piede solo (prima uno e poi l’altro) facendo ripetizioni che possono variare da 10 a 50 per gamba in base al tuo livello di attività fisica.

Programma di Allenamento

  • Serie 1: 30 sec. salto regolare + 30 sec. di recupero
  • Serie 2: 30 sec. salto a piedi alternati + 30 sec. di recupero
  • Serie 3: 30 sec. Skip alto + 30 sec. di recupero
  • Serie 4: 30 sec. salto su piede destro + 30 sec. di recupero
  • Serie 5: 30 sec. salto regolare + 30 sec. di recupero
  • Serie 6: 30 sec. salto a piedi alternati + 30 sec. di recupero
  • Serie 7: 30 sec. Skip alto + 30 sec. di recupero
  • Serie 8: 30 sec. salto su piede sinistro + 30 sec. di recupero

Ripete il circuito per 5 volte con 1 minuto di riposo tra un circuito e l’altro.

Quando ti senti pronto puoi finalmente passare al livello avanzato e ritenerti un esperto di Salto con la corda: imparare a saltare con la corda livello avanzato.