Il salto con la corda per i Runner è uno degli esercizi migliori da introdurre in un workout di allenamento. Aiuta a costruire la forza, l’esplosività e a migliorare la propria resilienza.

Molti runner hanno problemi a piedi e caviglie. La corda per saltare è un valido strumento per migliorare la muscolatura nei punti più delicati e rinforzare la parte inferiore delle gambe. La corda inoltre aiuta a diminuire il tempo di contatto con il suolo, componente importante per aumentare la velocità. 

I vantaggi del Salto con la Corda

Saltare la corda ti farà principalmente lavorare i polpacci, le caviglie, glutei, spalle e torace. Secondo l’ISCA (International Sports Conditioning Association) integrando il salto con la corda nei tuoi allenamenti settimanali potrai migliorare velocità, agilità, potenza, equilibrio e coordinazione.

L’ISCA aggiunge inoltre che il salto con la corda porta a consumare dalle 12 alle 15 Kcal al minuto. Per questo leggi anche “Quante calorie si bruciano saltando con la corda?“.

Saltare con la corda inoltre migliora la postura. Molti Runner tendono a curvarsi in avanti mentre corrono. La corda invece porta a tenere la spina dorsale dritta che può aiutare a correggere la propria postura di corsa in esecuzione. Al contrario degli allenamenti di sprint, il salto con la corda è meno traumatico permettendo un recupero più veloce a muscoli e articolazioni.

Circuito di allenamento per Runners

Il circuito di Salto con la Corda per Runners è piuttosto semplice e andrebbe fatto almeno 3 volte a settimana prima dell’allenamento classico.

  • 10 ripetizioni di salto con la corda a piedi uniti
  • 10 ripetizioni saltando su un piede solo (sinistro)
  • 10 ripetizioni saltando su un piede solo (destro)
  • 20 ripetizioni saltando a piedi alternati

In totale sono 50 ripetizioni per ogni circuito. Ogni circuito dev’essere interrotto con una pausa di 1 minuto. Ripetere almeno 5-7 volte a seconda del proprio grado di allenamento.